giugno 2007


Questa la campagna di Amnesty International, premiata con il massimo riconoscimento della categoria al Festival di Cannes. Una campagna toccante, un capolavoro di filmato, poco conosciuto, ma che fa riflettere. Un piccolo gesto, una firma, per noi é solo un nome su un foglio, per tanti altri é una via di fuga, un’alternativa alla propria (spesso tragica) esistenza.

 

Fonte: Crazy Marketing

 

Uso VirtualDub da diverso tempo, ma ha un piccolo difetto: non permette la lettura di tutti i tipi di file. Per questo mi trovo spesso a dover convertire il file e poi ritornarci e lavorarci con il software prima citato. Ecco che é da poco stato rilasciato un software che fa al caso nostro.

Media Converter é un software (freeware) che permette la conversione di tutti i formati audio e video piú diffusi. Ma non si limita a ció: con questo gioiellino potrete anche scaricare i video dai portali piú famosi (YouTube compreso). Inoltre é molto leggero e di facile intuizione. Dal sito del produttore era giá possibile convertire i file online, previa registrazione, ora abbiamo anche la versione per pc.

Io l’ho subito provato e devo dire che é abbastanza veloce nello svolgere il suo lavoro. Non esitate: scaricarlo subito.

UPDATE: Da qualche giorno é stato rilasciato un aggiornamento del software che, oltre un piccolo cambiamento nella veste grafica, permette di convertire una serie di un file con un unico passaggio, al contrario della precedente versione che permetteva la conversione uno a uno.

Di software sharing la rete é piena, ma tutti hanno dei limiti: lentezza, poca disponibilitá di titoli, rischio malware e molto altro. Ma una volta trovato ció che cerchiamo come si fa a condividerlo con gli amici?

Eccoci in aiuto AllPeers, un’utilissima estensione Firefox che ho conosciuto da poco grazie alla classifica stilata da Webware, che l’ha considerata una delle grandi novitá del Web 2.0 (qui l’articolo). Eccovi il video illustrativo.

 

 

Internet é spesso visto agli estremi: parte della propria vita o come modello della rovina della societá attuale. Come tutto ció che ci circonda, é utile, ma bisogna farne un buon utilizzo. Si arriva a ció con educazione e maturitá, quindi caratteristiche coltivate e sviluppate negli anni, non spontanee e consequenziali all’esistenza. Il pericolo della rete é visto soprattutto per i piú piccoli, che non devono essere esclusi dal mezzo, ma aiutati nell’utilizzo.

Glubble é piú di un’estensione di Firefox: é un tool per la navigazione sicura degli under 12. Lo strumento viene installato sul proprio browser (Firefox appunto) e configurato dai propri genitori o insegnanti, che stabiliranno un elenco di siti accessibili dai bimbi, potendo anche filtrare le ricerche effettuate con i motori di ricerca internazionali.

A facilitare il lavoro é presente giá una lista offerta direttamente sul sito ufficiale di Glubble con i siti accessibili ai piú piccoli, ma con il limite di ritrovarsi con dei siti si lingua inglese. Il settaggio potrebbe richiedere diverse ore, ma il risultato finale é la crescita culturale delle generazioni a venire, che eviteranno la parte marcia della rete.

Fonte: Maestro Alberto

Dopo la guida a Google AdSense, ecco a voi quella di Google Analytics. Stessa fonte, stessa professionalità.

Fonte: Html

Grazie al grande Andrea Guida eccovi il tormentone dell’estate (e di molti cultori informatici!).

 

Oltre alla passione per la scrittura e la voglia di emergere grazie alle proprie passioni, un blog o un sito potrebbero rappresentare anche una forma di lucro per il proprio gestore. Il metodo piú veloce é quello di inserire link pubblicitari nel proprio spazio online e chi meglio di AdSense di Google puó garantire maggior profitto?

Ma tanti si chiedono cos’é AdSense e come funziona. Ecco a voi una guida video in italiano. Buona visione.

Pagina successiva »